Mind3® come schema di ordine

Mind3® è un metodo olotropico. La parola, coniata dal grande psicologo transpersonale Stanislav Grof, deriva dal greco òlos, che significa “intero”, e trepèin, che significa “tendere verso”. Olotropico significa perciò “che tende verso l’intero”. Tendere verso l’intero significa anche tendere verso uno stato di completezza, di compiutezza, di ordine.

Il principio fondamentale su cui basa Mind3® è che l’universo tende intrinsecamente all’ordine perché l’universo è ordine; conseguentemente, poiché ogni individuo è costituito della stessa energia dell’universo, ognuno di noi, nel suo profondo, tende all’ordine perché ognuno di noi è, nel suo profondo, ordine. Il processo di auto-guarigione di Mind3®, così come i processi di auto-realizzazione sono perciò essenzialmente il percorso che dal disordine contingente (circostanze negative, squilibri nello stato fisico o psichico, eccetera) guida all’ordine necessario perché costitutivo di ogni individuo.

Le tecniche di Mind3® sono degli attivatori

Le tecniche di Mind3® hanno come obiettivo quello di attivare le risorse interiori e superiori, psichiche e spirituali, che ci permettono automaticamente di allinearci alla nostra costitutiva tendenza all’ordine. Come non mi stancherò mai di ripetere, non sono le tecniche che fanno ottenere il risultato, sono le risorse psichiche e spirituali che ognuno di noi ha dentro di sé che lo fanno ottenere. Le tecniche di Mind3® sono essenzialmente degli attivatori: degli schemi di attivazione delle energie psico-spirituali olotropiche. Sono la tua saggezza interiore e superiore che ti curano e ti guidano; le tecniche di Mind3® attivano la tua saggezza psico-spirituale, poi essa agisce autonomamente, necessariamente verso la tua guarigione, la tua liberazione, la tua realizzazione. Perché questa è la sua natura, la natura di ordine.

Schemi di ordine

Sono convinto, sulla base dei risultati ottenuti con le sedute pratiche di Mind3®, che gli schemi di Mind3® siano la manifestazione esplicita dell’ordine implicito della mente e dell’universo.

La realtà stessa, che è ordine, manifesta il suo ordine intrinseco attraverso l’autorganizzazione in schemi.

Ecco ciò che sono le tecniche e gli schemi di Mind3® a livello metafisico.

Vorrei precisare: non sto dicendo che gli schemi di Mind3® sono gli schemi di ordine della natura – è impossibile riprodurre e forse persino conoscere razionalmente l’intera essenza spirituale della natura; sto dicendo piuttosto che quando viene trovato uno schema di ordine, la natura si organizza intorno a esso, si modella intorno a quello schema di ordine, e si manifesta come ordine attraverso di esso.

Il principio è analogo a una formula matematica, a un’equazione per esempio: l’equazione non è lo schema di ordine della natura, piuttosto è uno dei modi in cui si può esprimere l’ordine della natura. E se è vero, come diceva Galileo, che “il libro della natura è scritto con caratteri matematici”, ciò è ancora più vero perché i caratteri matematici sono quelli più oggettivi, non spiegano il contenuto della natura, ne mostrano (e dimostrano) degli schemi “manifesti” di ordine.

Le equazioni non costituiscono la descrizione della natura della realtà, costituiscono piuttosto una struttura di ordine, appunto uno schema attraverso cui la realtà si esprime, cioè si rende visibile, manifesta, come ordine.

Vorrei precisare ancora: non sto parlando di interpretazione. Le equazioni, così come le tecniche di Mind3®, non sono uno schema (un modo) per interpretare la realtà, sono uno schema (un modo) attraverso cui la realtà si esprime realmente, esprime se stessa, la sua più autentica natura, cioè si manifesta.

Ordine implicito e ordine esplicito

Lo schema di Mind3® è costituito essenzialmente di scale e porte. È uno schema di attivazione semplice, lineare e preciso. Ma le scale e le porte non sono lo schema in cui l’ordine della natura opera, sono piuttosto uno degli schemi i quali, una volta trovati, permettono all’ordine della natura di manifestarsi.

In altri termini, l’ordine implicito della natura si catalizza e si canalizza, cioè si manifesta, si rende esplicito, attraverso gli schemi, che sono perciò la manifestazione e la proiezione (la rivelazione) dell’ordine implicito dell’universo.

La formula che segue può essere perciò un modo corretto di interpretare il processo olotropico, proprietà fondamentale intrinseca sia alla mente che all’universo

Ordine ontologico-metafisico della natura = ordine implicito

Schemi di ordine = ordine esplicito