Mind3® funziona seguendo una linea esatta, uno schema ben preciso, sicuro, quieto, pacifico, che ti permette di incontrare te stesso in te stesso e con te stesso. È uno schema che attraverso la connessione delle 3 Menti e l’induzione ci fa scendere sempre più in profondità nei territori del nostro subconscio e ci permette di risolvere, riconnettendoci a ogni livello della nostra esistenza subconscia e rielaborando tutto il materiale residuo che è ancora lì, che ci blocca. Ci permette, attraverso questo processo automatico, di risolvere definitivamente i nostri problemi, un problema alla volta. Questo è ciò che Mind3® ti offre sul piano subconscio, questa è la sua tecnica più potente e questa tecnica funziona. Funziona seguendo il sistema.

Il passe-partout

In merito a questo, vorrei che tu ricordassi due cose fondamentali: la prima cosa è che l’Induzione delle 5 Matrici® è come un passe-partout che apre tutte le porte. La parte più difficile non è più cercare la chiave che apre le porte ma è trovare le porte giuste.

Ti puoi accorgere, con la pratica, che alcune porte – la risoluzione di alcuni problemi – ti possono aprire altre porte, cioè portarti davanti a ulteriori problemi, più profondi, che costituiscono quel filo che ti guida fino a trovare il vero problema risolutivo.

Perciò a volte può succedere che non ci sia la risoluzione completa, come speravi, ma che la risoluzione di quel problema ti apra le porte alla comprensione di qualcosa di più profondo. Allora sì che troverai la risoluzione definitiva. La cosa importante è che quando troviamo la porta giusta è fatta. Non sempre però, partendo soprattutto dal piano sintomatico, la porta che si apre è subito quella risolutiva. Tuttavia è sempre una porta che ti trasforma in modo concreto attraverso il processo dell’Induzione delle 5 Matrici®: devi comunque riceverne un beneficio netto, misurabile. Un cambiamento in positivo certo. Altrimenti vuol dire che il sistema non funziona e allora, come puoi vedere dai programmi audio, propongo la formula “soddisfatti o rimborsati”.

Con questo non voglio eludere la questione, non sto mettendo le mani avanti. Al contrario, sto dicendo che noi lavoriamo su un problema alla volta. Lavoriamo su un obiettivo di risoluzione alla volta e più il nostro obiettivo di risoluzione è circoscritto, più sicuramente il processo di risoluzione, di guarigione è completo.

Un esempio chiarificatore

Ti faccio un esempio chiarificatore. L’esempio degli attacchi di panico. L’attacco di panico è un evento, avviene sul piano dell’effetto. Ma a differenza di un attacco di claustrofobia, l’attacco di panico è meno circoscritto, meno definibile da un punto di vista “spazio-temporale”. L’attacco di claustrofobia avviene necessariamente in luoghi chiusi, l’attacco di panico può avvenire in qualsiasi situazione. Ecco la differenza: sono entrambi effetti ma l’evento della claustrofobia ha dei precisi parametri. L’evento dell’attacco di panico no, possiamo dire anzi che, almeno in certi casi, la claustrofobia è una forma particolare di attacco di panico.

Qui sta la differenza: mentre la claustrofobia, che avviene in un preciso modo, secondo precise modalità, è un evento sintomatico molto circoscritto e quindi attraverso il processo di risoluzione, utilizzando Mind3®, posso scommettere sulla immediata risoluzione definitiva del problema, per quanto riguarda l’attacco di panico, considerato in termini “generali”, eseguito il processo di risoluzione sull’obiettivo “attacco di panico” posso trovarmi di fronte a un’altra porta. Risolvendo l’attacco di panico, agendo con il processo dell’induzione sull’attacco di panico, risolvendo quindi il problema dell’attacco di panico, io posso non avere risolto definitivamente quello che io ho chiamato “attacco di panico” ma posso trovarmi di fronte a quello che c’è dietro l’attacco di panico, a quello che lo ha originato, o a definire in maniera più precisa quelle che sono le cause di quell’attacco di panico. Perciò se utilizzo l’induzione delle 5 Matrici® per risolvere il problema della claustrofobia, probabilmente io riesco ad aprire subito la porta di risoluzione definitiva di quel problema, se invece utilizzo l’Induzione delle 5 Matrici® per aprire la porta dell’attacco di panico, può succedere che io acceda a un’altra porta.

(Continua…)