L’aggettivo “olotropico” deriva dal greco òlos + trepèin: òlos significa “intero”, “tutto”, e trepèin significa “tendere a”, “tendere verso”. Per finalismo olotropico intendo perciò l’impulso naturale dell’energia psichica e spirituale di condurci all’individuo “intero”, “completo”, “totale”, o al sé. Il sé identifica proprio la conquista del proprio “stato di ordine”, cioè del proprio stato naturale di benessere, salute e gioia. Quest’ultima, infine, coincide con l’allineamento al proprio percorso realizzativo e con l’espressione creativa della propria unicità.

Connessione con l’energia olotropica

Con la connessione e allineamento delle 3 Menti (mente conscia, mente subconscia, mente superconscia), Mind3® permette a ognuno di noi di entrare in connessione e in allineamento con il finalismo olotropico dell’energia psichica. La mente conscia è causale, la mente superconscia e subconscia sono invece finali. Ma la mente conscia può allinearsi al finalismo subconscio e superconscio. Ed è ciò che in effetti tutti noi facciamo ogni giorno ci poniamo dei fini. Ogni volta che stabiliamo un obiettivo (conscio) ecco che automaticamente, cioè inconsciamente, ci allineiamo al modo in cui funzionano la mente subconscia e la mente superconscia.

Con Mind3®, attraverso la connessione e l’allineamento compio un decisivo passo in avanti: mi connetto e allineo consapevolmente al modo in cui funzionano le menti subconscia e superconscia. In questo modo non sono più una barca sballottata di qua e di là dalle finalità delle altre due menti, ma prendo consciamente in mano i comandi della mia mente e dirigo la mia nave al porto verso cui voglio andare.

Il processo di guarigione subconscio

Per la risoluzione dei nostri problemi in Mind3® si procede nel modo seguente: consciamente identifico il problema che voglio risolvere, poi attraverso la connessione-allineamento “informo” la mente superconscia dell’intenzione di risolvere il mio problema e affido a essa l’intera gestione del processo, con la certezza che essendo la mia mente spirituale, che agisce sempre nella direzione del mio bene (la mia direzione olotropica), essa guiderà senza alcun dubbio il processo al risultato definito, cioè alla risoluzione del mio problema. In questo modo, come noti, allineo il finalismo della mente superconscia al finalismo della mente conscia. Terzo passo: mi connetto-allineo con la mente subconscia e do il comando a quest’ultima di eseguire il fine che ho definito. La mente subconscia eseguirà il mio comando perché il suo finalismo psichico è ora allineato al finalismo spirituale della mente superconscia. E poiché il finalismo spirituale è il finalismo supremo perché è il mio fine realizzativo, la mente subconscia attiverà necessariamente i suoi meccanismi di auto-risoluzione e auto-guarigione, i quali mi permetteranno di raggiungere il mio stato psico-fisico olotropico, quella condizione di benessere, salute e pace che mi libera da blocchi e problemi e mi permette di spiccare il volo verso la mia realizzazione spirituale.

Il punto centrale di tutto è perciò la connessione-allineamento delle 3 Menti per un solo e condiviso fine. Questa è l’azione che innesca i processi di auto-risoluzione dell’energia psichica.