In linea con le teorie della psicologia transpersonale – in particolare quelle sviluppate da Carl Gustav Jung e da Stanislav Grof – Mind3® propone una interpretazione del concetto di malattia radicalmente differente da quella “ortodossa”. E sopratutto propone una visione radicalmente nuova del concetto di guarigione, che arriva a coincidere con il nostro percorso di conoscenza di noi stessi.

Guarigione come assimilazione dei contenuti inconsci

Nel mio percorso di guarigione è tracciato infatti anche il mio percorso di conoscenza di me stesso, e attraverso il mio percorso di conoscenza di me stesso, di scoperta del mio sé, io attivo anche il mio processo di guarigione. Guarigione e conoscenza di sé si identificano: sono lo stesso volto che si guarda nello specchio.

Conoscenza di sé non identifica un processo conscio bensì un processo di congiunzione, di integrazione o di assimilazione dell’inconscio. Così pure avviene nel processo di guarigione: la guarigione è sempre il risultato di una congiunzione, integrazione o assimilazione dei contenuti inconsci.

Solo quando assimilo i miei contenuti inconsci, attraverso un vero e proprio processo alchemico, ecco che io trasmuto da io a sé, e divento davvero ciò che sono, realizzo la mia completezza; così guarisco completamente, definitivamente.

Questa è l’essenza del processo di guarigione, che possiamo definire anche come imperativo di guarigione: il fine necessario del percorso non può essere altro che la guarigione, che coincide con il trovare te stesso. Esso ti guida a trovare chi sei, il tuo punto di unicità, la tua vera, unica individualità.

Il senso della malattia

Per farlo, devi partire necessariamente da una condizione di mancanza, di disagio, di negazione, di crisi, di malattia. Se non ci fosse, né tu né io potremmo mai capire che c’è qualcosa che non va, qualcosa di costitutivo, di strutturale che non va nella nostra vita. Se non ti imbattessi in una crisi, in un disagio o in una condizione di negatività o di malattia, non potresti sapere che devi iniziare a muoverti per guarire e per realizzare te stesso.

Questa è esattamente la natura e la funzione della malattia e di ogni crisi: costituiscono l’indicatore che ti indica la strada della tua guarigione. Solo così puoi iniziare il movimento nella direzione della guarigione.

Ciò significa che con la malattia è già iniziato il processo che conduce alla guarigione – naturalmente se comprendiamo la legge spirituale della mente: attraverso la dis-integrazione (la malattia dell’io, la frattura dell’io, la disgregazione dell’io), il principio spirituale indica la direzione della seconda fase o condizione, la condizione definitiva, e già muove verso quella seconda condizione: la coniugazione, l’integrazione, la guarigione.