Vorrei in questo post precisare il motivo che mi ha spinto a scrivere il libro Mind3®. Il principio spirituale, disponibile in libreria dal 6 dicembre. Anche nella home page di questo sito, come sintesi del metodo Mind3®, trovi tre affermazioni molto risolute.

  1. L’energia dell’universo ha una direzione precisa, una direzione verso il meglio, verso la continua crescita.
  2. Ognuno di noi è composto della stessa energia dell’universo, ognuno di noi ha dentro di sé una sua spinta verso il meglio per sé.
  3. Grazie alla connessione e all’allineamento delle 3 Menti noi permettiamo al principio spirituale, la nostra energia di auto-risoluzione, auto-guarigione e auto-realizzazione, di liberarsi e di operare in maniera esatta, per il nostro meglio.

Mind3®. Il principio spirituale, composto di tre parti, è essenzialmente la spiegazione di queste tre affermazioni. Questo libro costituisce perciò un percorso unitario di scoperta, conoscenza e approfondimento di quello che non trovo al momento modo migliore di definire che “principio spirituale”.

Uno stesso, unico principio

Nel nostro percorso questo stesso, questo unico principio, lo vedremo manifestarsi in diversi modi e forme e su diversi piani dell’esistenza: come principio di auto-rilascio, auto-risoluzione e auto-guarigione sul piano subconscio, come principio di creazione e auto-creazione, di sviluppo e auto-sviluppo, di integrazione e auto-realizzazione sul piano conscio e sul piano superconscio. Sono convinto che sia sempre lo stesso principio in azione, che opera sempre dal piano spirituale e che si manifesta in diverse forme sui tre piani della nostra esistenza: il piano conscio, il piano subconscio e il piano superconscio.

Arrivo a questa convinzione e allo studio di questo principio non da un percorso teorico ma dalla sperimentazione pratica con il metodo Mind3®. Ho visto e vedo questo principio in azione durante l’esecuzione delle tecniche di Mind3®, e soprattutto ne ho visto e vedo i risultati reali in termini di radicale miglioramento nella vita delle persone. Considero anzi Mind3® essenzialmente come uno schema di attivazione del principio spirituale. È il principio spirituale quello che veramente funziona, non le tecniche.

Padri spirituali del Principio Spirituale

Ma questo principio spirituale esisteva, ed era stato scoperto e definito con diversi nomi, ben prima di Mind3®. Alcuni esempi: Aristotele lo chiama Entelechia, Carl Gustav Jung Principio di Individuazione, Stanislav Grof Mente Olotropica, Charles Haanel (e gli altri maestri del Nuovo Pensiero) Legge di Attrazione, James Hillman Codice dell’Anima, Abraham Maslow Bisogno Accrescitivo o Auto-realizzazione.

Così è nato questo libro, con lo stesso spirito di chi apre una via per scalare una parete di roccia: con la voglia di “fissare” alcuni picchetti teorici in modo da creare un percorso agevole per permettere agli altri scalatori della mente e dello spirito di raggiungere ancora maggiori livelli di conoscenza e consapevolezza.

Ho detto “un percorso” non “il percorso”: dalla storia della scoperta del principio spirituale in questa serie mancheranno all’appello, per esempio, la Volontà di William James, l’élan vital di Henri Bergson, e analogamente mancheranno altri protagonisti come Leibniz o Hans Driesch, solo per fare due nomi. Ma questo libro non intende porsi come uno studio completo sull’argomento. Il mio scopo non è completare un’opera sistematica, il mio scopo è migliorare la vita delle persone attraverso il loro lavoro individuale su se stesse – e di conseguenza di cambiare il mondo.

Conoscenza e cambiamento

Senza conoscenza però non può esistere né cambiamento né miglioramento. La conoscenza è una energia fondamentale della mente conscia, ed è il nutrimento del pensiero, e senza conoscenza e pensiero non ci può essere alcuna evoluzione. Ogni avanzamento proviene sempre dalla conoscenza, ben prima e ben oltre le tecniche. Le tecniche le puoi imparare in cinque minuti, ma solo la conoscenza e il pensiero le rendono davvero efficaci.

Questo libro intende perciò fornirti la conoscenza del principio spirituale attraverso l’approfondimento del pensiero degli autori che più hanno contribuito allo sviluppo di Mind3®. Ecco perché ogni parte di questo libro è dedicata a una particolare “manifestazione” del principio spirituale e all’autore che l’ha scoperta.

Ecco come si articola.

  • Parte prima

Principio di individuazione (Carl Gustav Jung) – Piano subconscio

Vediamo in questa parte come il principio spirituale agisca a livello subconscio per “spingere” ogni individuo a diventare se stesso. Nell’azione del principio di individuazione possiamo rintracciare anche l’origine spirituale dei nostri squilibri e delle nostre malattie.

  •  Parte seconda

Mente olotropica (Stanislav Grof) – Piano subconscio

Qui possiamo osservare il principio in azione, in movimento, come tendenza spirituale e principio psichedelico (cioè di manifestazione dell’anima) operante nella mente (e nell’universo)

  • Parte terza

Entelechia (Aristotele) – Piano superconscio

Approfondiamo qui il Principio Spirituale nel suo compimento, come atto definitivo o destino spirituale di ogni individuo.