Questo testo è la trascrizione di uno dei momenti della conferenza live di Mind3® tenuta a Bologna il 23 marzo 2019.

 

Su cosa lavora Mind3®? Ce lo spiega Buster Keaton.

L’ultimo cortometraggio di Buster Keaton, Nido d’amore (The Love Nest), racconta questa storia.

Buster Keaton viene lasciato dalla fidanzata e allora decide di partire, di cambiare vita, di andare verso un nuovo futuro. Con le lacrime sigilla la lettera d’addio e poi prende la sua barca. Scioglie i nodi dell’ormeggio e parte verso una nuova vita. Passano i giorni ma non succede niente, all’orizzonte nulla di nuovo. È sempre più distrutto, finisce il cibo, finisce l’acqua. Disperato, va verso la prua e si accorge che non era mai partito perché aveva dimenticato un ormeggio ancorato al molo. È esattamente questo ciò su cui lavora Mind3®.

Questi schemi ti mostrano su cosa lavora Mind3®.

Nella parte alta dello schema c’è un castello, il castello di Disneyland, e le ali. Quello sei tu, il te realizzato.

Questa immagine mostra un concetto molto importante: possiamo avere già lavorato tanto su noi stessi, possiamo aver conosciuto e usato tanti metodi e aver ottenuto anche dei risultati ma finché non tagliamo le catene che ci inchiodano e i pesi che ci impediscono di spiccare il volo, non saremo mai liberi di realizzarci.

Come nell’immagine, i pesi ci tengono giù. Ci potrebbe sembrare di andare un po’ più su ma subito dopo i pesi ci fanno tornare giù.

Questo è ciò su cui lavora Mind3®.

Vorrei riportarti la testimonianza di una donna che ha fatto il percorso di Mind3®. Le sue parole spiegano esattamente su cosa lavora Mind3®.

“Devo riconoscere che la tua tecnica è geniale e fra le tantissime sperimentate è l’unica efficace”.

Se conoscessi quello che la stessa persona mi scriveva pochi mesi prima, capiresti cosa è successo.

Continua così la testimonianza:

“Anche se doloroso, è stato proficuo il mio malessere, come lo hai definito tu, energia in movimento. Indubbiamente qualcosa si sta smuovendo ed è un bene”.

Questo è esattamente quello che fa Mind3®, te ne renderai conto sperimentandolo.

 

(1 – Continua)