Intenzione di riuscita significa focalizzare la mente conscia per la durata dell’esecuzione delle tecniche sulla riuscita di quel processo.

Sto parlando di farlo prima dell’inizio del processo.

Come sai, nel metodo Mind3®, per quanto riguarda le tecniche subconsce, la mente conscia ha una funzione precisa, quella di connessione-allineamento con le altre due menti. Da quel momento in poi, e in particolare dal momento in cui aprirai le porte del subconscio, la mente conscia non fa più parte del processo, l’azione sarà unicamente subconscia. E l’inconscio, come dice Jung, agirà sull’inconscio. Inconscio che non puoi conoscere, che non possiamo conoscere. Questo significa pertanto, come ti verrà detto durante l’esecuzione delle tecniche, che tutto quello che ti sembrerà accadere a livello conscio non inciderà minimamente sugli effetti necessari e sicuri della riuscita del processo.

Qualunque affioramento, qualunque emozione, qualunque sensazione, qualunque percezione, anche l’assenza di sensazione, emozione e percezione non avrà influenza sulla necessaria realizzazione del processo e sulla sicura realizzazione del processo che avverrà a livello unicamente subconscio con il coordinamento del superconscio.

L’intenzione di riuscita viene prima

L’intenzione di riuscita di cui ti parlo adesso, perciò, avviene prima. È l’espressione di una intenzione in generale della riuscita del tuo processo, l’affermazione profonda della tua determinazione di riuscita e di guarigione. Se lo fai fin da subito, stai certo che rafforzerai anche la tua esperienza stessa e accelererai necessariamente la riuscita stessa del processo.

Non devi fare niente altro che portare la tua mente prima dell’inizio dell’esecuzione della tecnica sul fatto che quel processo avrà successo, sul fatto che la tecnica avrà successo, sul fatto che quello che stai facendo avrà successo.

Le tre regole

Riprendo quanto diceva un grande pioniere della crescita personale, José Silva. Parlando della programmazione subconscia, Silva diceva che ci sono tre regole affinché l’azione subconscia sia efficace.

  1. Devi desiderare fermamente che la tecnica avrà successo
  2. Devi credere fermamente che la tecnica avrà successo
  3. Devi aspettarti che la tecnica avrà successo

Desiderare, credere, aspettarti: compi queste tre azioni mentali prima di iniziare ogni tecnica e fai sì che questa cornice di intenzione sia la cornice entro la quale si svilupperà la tecnica.

Non ti chiedo di desiderare, credere e aspettarti sempre, ogni minuto della tua giornata, ogni secondo. Non si tratta di esprimere una fede nel sistema, si tratta più tecnicamente di azionare la mente conscia per focalizzarti sull’obiettivo preciso: il successo della tecnica. Perciò considera questa azione come parte preliminare di ogni tecnica che andrai a eseguire, soprattutto delle tecniche subconsce.

Un altro tipo di consapevolezza

Certo, se desiderare, credere e aspettarti il successo ti accompagnerà anche durante la restante parte della giornata o ti ricorderai di questa triplice azione, di sicuro ne otterrai grande beneficio. Ma per quanto riguarda tecnicamente l’esecuzione di questo programma, questa triplice azione è funzionale alla riuscita delle tecniche stesse. Perciò quando andrai a eseguire le diverse tecniche, entra nella condizione mentale di desiderare, credere, aspettarti il successo, ed entra nella condizione mentale che le cose funzionano esattamente così e che andranno a buon fine.

Anche se potresti avere dei dubbi a livello razionale, a livello della realtà ordinaria, quando stai per entrare in questo livello diverso della mente, quando stai per entrare in questa zona completamente differente della tua mente, la zona subconscia e la zona superconscia, preparati a entrarci con un altro tipo di consapevolezza.