Se vuoi che la mente colga un’idea, e la renda un’abitudine in modo tale da agire di conseguenza, devi ripetere alla tua mente ciò che vuoi ottenere, ancora e ancora. Senza tregua.

Quando Mr. Coué si recò da me qualche anno fa con la sua celebre formula: “Migliorerò giorno dopo giorno, in ogni modo, ancora ed ancora”, curò migliaia di pazienti, in numero di molto maggiore rispetto a quelli che non riuscì a curare e sai perché?

Non c’era alcun desiderio o sentimento in quella affermazione; questa infatti diverrebbe perfettamente inutile senza un minimo di trasporto. Difatti, se ripeti a te stesso qualcosa in continuazione finirai per crederci, anche se si tratta di una menzogna. Strano, vero? Ma questa è la realtà. Sai, ci sono delle persone che a volte dicono bugie innocenti, a volte neanche troppo a dir la verità, fino al punto di crederci.

 

La mente subconscia è al tuo servizio

Ora, la mente subconscia non conosce la differenza tra giusto o sbagliato, tra positivo e negativo. Non conosce la differenza tra un centesimo e un milione di dollari. Non conosce la differenza tra successo e fallimento. Accetterà ogni affermazione tu scelga di ripetere in continuazione; col pensiero, con le parole o qualunque altro mezzo. Dunque spetta a te scegliere, fin dall’inizio, il tuo scopo preciso; mettilo su carta per renderlo più chiaro, memorizzalo e comincia a ripeterlo giorno dopo giorno fino a quando la tua mente subconscia lo farà proprio e inizierà ad agire di conseguenza.

Ovviamente ci vorrà del tempo: non puoi pretendere di cancellare nottetempo gli effetti del tuo agire di anni sulla mente subconscia, permettendo ai pensieri negativi di prenderne il controllo. Non puoi aspettarti che ciò accada nel corso di una notte. Ma scoprirai che, mettendo enfasi in ogni progetto che inoltri alla mente subconscia e ripetendolo con entusiasmo e fiducia, questa agirà non solo molto più velocemente ma anche in maniera più decisa e con positività.

 

Il potere della fede

Ogni desiderio dominante, progetto o proposito accompagnato da quello stato della mente che noi conosciamo come fede, è fatto proprio dalla parte subconscia della mente e messo in atto immediatamente. Quello stato della mente, signore e signori, è l’unico stato mentale in grado di generare un’azione immediata tramite la mente subconscia. Quando parlo di fede, non intendo un blando desiderio o una vaga speranza, non faccio riferimento a quel genere di cose. Mi riferisco piuttosto a uno stato della mente nel quale, qualunque cosa tu sia in procinto di fare, sia in grado anche di visualizzarla pienamente realizzata ancor prima di iniziare. Tutto ciò è piuttosto positivo, vero?

Posso confessarti in tutta onestà che mai nella mia vita ho lasciato a metà qualcosa, a meno che non avessi perso la voglia di portarla a compimento, e dunque cambiato idea o i miei propositi a riguardo. Al contrario non ho mai fallito in nessuna impresa di cui fossi pienamente convinto e per questo ti assicuro che puoi raggiungere uno stato d’animo con il quale sarai in grado di compiere qualunque cosa tu desideri, a meno che tu non perda slancio lungo la via, come capita a molta gente.

 

Fede e mente subconscia

Qualunque desiderio dominante, piano o proposito che sia accompagnato da quello stato d’animo conosciuto come fede, è attivato proprio dalla parte subconscia della mente e immediatamente messo in atto. Non ne sono certo, signore e signori, ma sono convinto che al mondo vi sia un relativamente piccolo numero di persone in grado di comprendere il principio della fede. Chi lo comprende appieno è in grado di metterlo in pratica. E anche una volta compreso, se non è seguito dalle azioni e nn diventa parte del tuo agire, sarebbe come se non lo avessi compreso del tutto, poiché la fede senza i fatti è perfettamente inutile. La fede senza convinzione positiva è morta.

Non saprei in che modo saresti in grado di ottenere un qualche risultato tramite la fede, a meno che non la faccia seguire dai fatti. Se ripeti continuamente alla tua mente che possiedi fede in qualcosa, arriverà un momento nel quale la tua mente subconscia lo accetterà; anche se ripeti alla tua mente che hai fede in te stesso. Hai mai pensato a quanto sarebbe bello avere una tale fede in te stesso da non esitare a intraprendere qualunque cosa nella tua vita? Hai mai pensato quale beneficio potresti trarne? Sai quante persone si sminuiscono in ogni aspetto della vita perché non possiedono un minimo di fiducia ne di fede? Prova a immaginare una percentuale. È tra il novantotto e il cento per cento.

Il margine di chi lo fa è talmente piccolo che non saprei esattamente dirti di quanto si tratta. Ma giudico sulla base delle varie migliaia di persone con cui sono entrato in contatto, e non c’è bisogno che vi dica in che misura sono frequentate le mie lezioni. Partendo da questi, direi che si tratta di oltre il 90 per cento delle persone che mai, nella loro intera vita, sviluppano un tasso di fiducia in se stessi tale da riuscire a portare a termine ciò che vogliono ottenere nella vita. Queste persone, infatti, accettano passivamente qualunque cosa gli capiti.