Credici o no, tutti noi interpretiamo i film mentali che abbiamo nella nostra testa. Giochiamo a film mentali quando pianifichiamo. Interpretiamo il film mentale quando non vediamo l’ora di fare qualcosa. Ricordi quando da bambino pensavi al Natale? Che tipo di immagini ti venivano in mente? Iniziavi a interpretare la tua parte e cominciavi a pensare di scartare quel giocattolo che avevi sempre desiderato. Ti immaginavi di meravigliarti davanti all’albero di Natale con tutti quei regali ben impacchettati ai suoi piedi. E immaginavi la cena della vigilia o il pranzo di Natale, con tutti felici che si scambiavano doni. Questo è ciò che rende il Natale così speciale ed è tutto già lì, vivido, reale, nel film mentale che interpretavamo stessi quando eravamo bambini. 

Questa allora è la tecnica:

Interpreta costantemente il film mentale della vita che hai scelto consapevolmente di vivere.

 

Sai già come si fa. Quello che ti sto chiedendo è di riconquistare quell’abilità. Non pensi di avere questa abilità? Ti dimostro che ce l’hai con un esempio negativo. Ti sei mai preoccupato per una malattia? Hai mai avuto tanta ansia per qualcosa che andava terribilmente storto? Ecco, non appena pensavi o pensi a questo ti stavi e ti stai proiettando un film mentale nella tua testa. 

È automatico che accada.

La buona notizia è che puoi proiettare e interpretare il film che vuoi. Devi solo mettere nel proiettore della tua mente la pellicola che tu decidi di proiettare.

  • Passo 1. Inizia a pensare alle scene del film che vuoi interpretare

Concentrati sul film dei tuoi progetti. Concentrati sul tuo subconscio che lavora per te. Pensa a scene concrete di questo film: come ottenere un lavoro migliore, essere promosso a scuola, avere relazioni più felici, e rendi vive le tue scene, rendile sempre più reali.

Ok, hai girato e interpretato alcune scene del tuo film. E adesso?

  • Passo 2. Scrivi il trattamento del tuo film

Adesso, scrivi un riassunto del tuo film. Scrivi un soggetto e poi un trattamento, che nel linguaggio cinematografrico significa un soggetto più dettagliato, in cui sono descritte tutte le scene del tuo film. Rileggi poi il tuo trattamento più e più volte, fino a quando non riuscirai a memorizzarlo.

Esso ha senso per te? Ti colpisce in profondità? Colpisce nel profondo chi sei? Parla di te? Ti rappresenta veramente? Se la tua risposta a una di queste è no, devi intervenire sul tuo trattamento e modificarlo fino a quando a tutte queste domande non rispondi con un sonoro sì. 

  • Passo 3. Trasforma il trattamento in un film mentale completo 

Ora che hai il trattamento del tuo futuro di realizzazione del tuo obiettivo, trasformalo in un film completo. Proietta l’intero film, dall’inizio alla fine, sullo schermo della tua mente. E interpreta il tuo film dall’inizio alla fine. Deve essere vivido; deve essere chiaro. Non devono esserci accenni di dubbio, o capricci passeggeri. Deve essere così reale nella tua testa da riuscire a toccarlo.

  • Passo 4. Scatena il potere di tutti i tuoi sensi quando stai interpretando il tuo film

Ricorda: la tua mente subconscia ha una memoria molto più profonda di quella della tua mente conscia. E vive l’immaginazione esattamente come se fosse realtà. Letteralmente non è capace di distinguere la realtà dall’immaginazione. Devi allora continuare a rivivere il film mentale che hai scritto per te stesso e assicurarti di utilizzare tutti i tuoi sensi mentre lo fai. Mentre guardiamo un film utilizziamo il senso della vista, ma se utilizzassimo anche tutti gli altri sensi, apprezzeremmo molto di più ciò che stiamo guardando. Non immaginare solamente le immagini nella tua mente. Non guardarle vividamente e basta. Poni attenzione a cosa senti, tocchi, assapori e annusi. Aggiungi queste percezioni al tuo film mentale e verrà fuori una realtà, un risultato scelto e realizzato da te.

  • Passo 5. Continua a ripetere la proiezione del tuo film mentale

Non limitarti a una sola proiezione e interpretazione. Proietta e riproietta, interpreta e reinterpreta il film della vita che hai scelto. Non smettere mai di farlo. Non smettere mai di guidare il tuo subconscio e di addestrarlo per mantenerlo sempre al tuo servizio. E il tuo subconscio non vede l’ora di continuarlo a fare.